Cerca:
 
Mapello inaugura la
dodicesima casetta dell'acqua

Sabato 16 giugno si è svolta l’inaugurazione del distributore d’acqua a Mapello, installato presso il parco dell’amicizia, vicino a Via del Lazzarino.
Anche per questa dodicesima casetta è stata fondamentale la collaborazione tra l’amministrazione comunale, Hidrogest e la Società Imsa.
A presentare questa iniziativa il sindaco di Mapello Michelangelo Locatelli, insieme con i vertici della Società Hidrogest, il presidente Gian Maria Mazzola e l’Amministratore Delegato Carlo Arnoldi, e Roberto Pozzoni a rappresentare la società Imsa.
L’iniziativa ha attirato l’attenzione di centinaia di persone, interessate a capire il funzionamento del distributore, ma in particolare in attesa di ricevere come omaggio da parte di Hidrogest una bottiglia in vetro da poter utilizzare per l’erogazione e la tessera gratuita, già caricata con un importo di 1€, corrispondente a 20 litri d’acqua.
Il sindaco ha voluto sottolineare i benefici che può apportare un distributore d’acqua nel proprio Comune: non solo permette ad una famiglia di quattro persone nell’arco di un anno di risparmiare oltre 300€, grazie all’opportunità di prelevare un litro d’acqua al costo di soli 5 centesimi, ma contribuisce ad apportare benefici anche all’ambiente, riducendo il quantitativo di plastica da smaltire.
Gian Maria Mazzola si è soffermato sull’importanza di far entrare nelle nostre abitazioni la convinzione che l’acqua che scende dai nostri rubinetti è buona, potabile e sottoposta a rigorosi controlli.
Dopo il taglio del nastro, un brindisi di acqua fresca tra le autorità e tutti i presenti.

Puoi trovare maggiori informazioni sul funzionamento dei distributori d'acqua qui.

18-06-2012
Hidrogest, il CdA approva
Il bilancio d'esercizio 2011

Il Consiglio di Amministrazione di Hidrogest S.p.A. ha approvato all’unanimità da tutti i componenti il bilancio d’esercizio 2011: entro la fine di giugno il bilancio verrà sottoposto all’Assemblea dei Soci per l’esame finale.
Oltre all’approvazione del bilancio, all’ordine del giorno si è discusso anche sull’affidamento ad un professionista dell’incarico di membro esterno della commissione di valutazione e controllo, in seguito alla scadenza, avvenuta in data 4 giugno 2012, della procedura di selezione.
Il dirigente tecnico di Hidrogest, Ing. Roberto Vetere, dopo aver esaminato i profili dei candidati, ha esposto una relazione e proposto il profilo più qualificato.
Il Consiglio di Amministrazione ha così attribuito l’incarico a: 
dott. arch. Filippo Carnevale di Bergamo.

11-06-2012
Responsabilità amministrativa
I cambiamenti in atto

Con il Decreto Legislativo 231/2001 viene introdotto nel sistema giuridico italiano una forma di responsabilità degli enti per gli illeciti commessi da soggetti ad essi appartenenti (amministratori, dirigenti, dipendenti).
La finalità della norma è quella di introdurre nelle aziende la cultura dei controlli interni come strumento di prevenzione dei reati.
In particolare, il Decreto ha definito che presupposto per questa responsabilità è il non aver predisposto misure idonee (modelli di organizzazione e gestione) ad evitare che il fatto venisse commesso.
Attraverso il modello di organizzazione, gestione e controllo il decreto ha previsto, a supporto dell'azienda, la possibilità di esonero dalla responsabilità qualora essa dimostri, in occasione di un procedimento penale, di aver adottato ed efficacemente attuato un modello organizzativo idoneo a prevenire la commissione di tali illeciti. L'azienda deve cioè dotarsi di un complesso di regole, strumenti e condotte costruito al fine della prevenzione dei reati e ragionevolmente idoneo ad individuare e prevenire le condotte penalmente rilevanti poste in essere dalle figure di vertice o dai loro sottoposti.

Tre sono i punti fondamentali su cui si basa questo modello:

  1. Implementazione e adozione di un modello di organizzazione al fine di: individuare le attività nel cui ambito possono essere commessi reati, prevedere specifici protocolli, prevedere obblighi di informazione.
  2. Costituzione di un organismo di vigilanza dotato di autonomi poteri di iniziativa e controllo con la funzione di verificare il pieno rispetto del modello.
  3. Controllo e aggiornamento: ossia vigilare sul funzionamento e l'osservanza del modello e il compito, da parte dell'organismo di vigilanza, di aggiornarlo.
Questo modello, oltre a garantire l'esonero dalla responsabilità della società per gli illeciti commessi da amministratori e dipendenti, permette anche un maggiore presidio dei rischi relativi ai processi aziendali più significativi.
Ed è proprio da qui che deriva la scelta del Consiglio di Amministrazione di Hidrogest S.p.A. di dotarsi di un modello di organizzazione e di gestione.
La scelta si inserisce nella più ampia politica di Hidrogest di sensibilizzare alla gestione trasparente e corretta della Società, nel rispetto della normativa vigente e dei fondamentali principi di etica degli affari nel perseguimento dell'oggetto sociale.

E' stata indetta, a tal fine, una procedura di selezione di un professionista per l'affidamento dell'incarico di membro di commissione di valutazione e controllo interno (clicca qui per saperne di più).
25-05-2012
Valutazione e controllo interno
Bando per membro di commissione

La società Hidrogest S.p.A. intende selezionare, mediante procedura di valutazione comparativa, un professionista iscritto all'albo degli ingegneri ovvero degli architetti affinchè rivesta l'incarico, di durata determinata, di componente con funzioni di Presidente della istituenda commissione di valutazione e controllo interni sulle procedure amministrative e tecniche connesse all'attività negoziale della Società per l'esecuzione di lavori e la fruizione di servizi.
Il profilo richiesto deve possedere i seguenti requisiti, oltre quelli generali previsti dall'Art. 38 del D. Lgs. 163/2006:

1.  Iscrizione all'albo professionale da almeno vent'anni.
2.  Iscrizione all'elenco dei CTU del Tribunale di Bergamo da almeno dieci anni.
3.  Comprovata esperienza nelle commesse pubbliche.
4.  Comprovata esperienza di progettazione di opere pubbliche.

I profili dei candidati saranno esaminati dal Dirigente Tecnico della Società, il quale redigerà una relazione e proporrà il profilo più qualificato al Consiglio di Amministrazione per la ratifica dell'individuazione del professionista cui attribuire l'incarico.
Il valore dell'incarico è sotto la soglia prevista per l'affidamento diretto a cura del responsabile del procedimento.
Le candidature dovranno essere inviate a mezzo di PEC al seguente indirizzo: info@pec.hidrogest.it
riportando come oggetto:  "membro commissione valutazione e controllo interno", entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 4/06/2012, allegando al corpo della mail un file formato Pdf debitamente sottoscritto che riporti il C.V. in formato europeo e una relazione illustrativa della carriera professionale del candidato di dimensione non superiore a quattro cartelle, oltre che un recapito PEC cui indirizzare le comunicazioni inerenti la procedura.

24-05-2012
Roncola - Premiazione concorso
"Gocciole d'acqua e raggi di sole"

Si è svolta nella mattinata di martedì 15 maggio la consegna di uno dei due premi relativi al concorso “Gocciole d’acqua e raggi di sole” indetto da Hidrogest per l’anno scolastico 2011/2012 e rivolto alle classi III,IV,V della Scuola Primaria e I,II,III della Scuola Secondaria di primo grado dei comuni dell’Isola Bergamasca e della Valle San Martino.
L’iniziativa, voluta dalla Società Hidrogest, ha visto diverse classi iscritte, per un coinvolgimento totale di 294 alunni.
Il concorso “Gocciole d’acqua e raggi di sole” si è rivelato un’occasione per approfondire il tema dell’educazione ambientale con l’intento di sensibilizzare gli studenti nei confronti dell’importanza di un corretto utilizzo idrico, approfondire il tema delle fonti rinnovabili di energia e di quanto ci sta attorno al fine di raggiungere una maggiore consapevolezza nelle scelte quotidiane di risparmio idrico, elettrico e comportamentale.
Per partecipare al concorso si richiedeva la realizzazione di un elaborato in forma libera (scritti, disegni, CD) per esprimere le idee della classe sul tema ambientale.
La commissione ha decretato vincitori, per la scuola primaria, le classi III IV e V dell’istituto di Roncola con l’elaborato in formato DVD dal titolo “Ti voglio bere”, mentre per le scuole secondarie di primo grado la classe 2 C dell’istituto di Villa d’Adda con l’elaborato “giornalino di classe”.
Alle classi di Roncola è stata data la possibilità di trascorrere una giornata al Castello di Gropparello, mentre alla classe di Villa d’Adda una giornata in un’oasi naturale nella laguna veneta.
Nella mattinata di martedì 15 maggio, l’Amministratore Delegato di Hidrogest Carlo Arnoldi e il Dirigente Amministrativo Mario Morotti, accompagnati da Luigi Fenaroli, sindaco del Comune di Roncola, hanno fatto visita alle classi vincitrici di Roncola per consegnare personalmente il premio e congratularsi per l’ottimo lavoro e l’impegno profuso. 

In allegato potete trovare alcune foto della premiazione ed il video "Ti voglio bere" degli alunni delle classi III IV V di Roncola.

17-05-2012
 
precedente      1    2    3    4    5    6    7    8    9    10    11    12    13    14    15    16    17    18    19    20    21     successiva