Cerca:
 
 
 

 
 

IMPIANTO DI BREMBATE - Consumi
 
Portata trattata [mc]
L’impianto di Brembate nel corso dell’anno 2011 ha sottoposto ai trattamenti primari di grigliatura, dissabbiatura e sedimentazione una portata totale di circa 15.611.833 m3 (contro i 16.570.274 m3 del 2010), pari ad una portata media giornaliera di 42.772m3.
 
 
Rispetto al 2010 la portata in ingresso al depuratore è diminuita del 5,8%; i motivi di tale decremento sono da ricercare nella minore piovosità del 2011 (90 giorni) rispetto al 2010 (112 giorni).
 
Abbattimenti parametri chimici
I reflui scaricati hanno generalmente manifestato valori conformi ai limiti prescritti dalle tabelle 1 e 3 allegato 5 D. Lgs. 152/06 e successive modifiche ed integrazioni.

La tabella che segue riporta i parametri di abbattimento più significativi:
 
 
Dalla tabella si evince come il 2011 rispetto all’anno precedente sia stato caratterizzato da un maggior carico di COD in ingresso (conseguentemente di COD abbattuto).
 
Consumo di ossigeno [Kg]
L’impianto di Brembate utilizza nel processo depurativo, che sfrutta il metabolismo dei batteri aerobi, ossigeno puro.
Hidrogest S.p.A. approvvigiona tale prodotto mediante gasdotto SIAD.
Il consumo di ossigeno è strettamente connesso con il carico inquinante in ingresso e con l’attività dei batteri; ci sono quindi naturali fluttuazioni nel corso dell’anno.
 
 
Il consumo di ossigeno è incrementato del 49% a seguito della rottura del sistema di ossigenazione ad aria che ha imposto l’acquisto e l’attivazione di un nuovo sistema ad ossigeno puro che ha funzionato da marzo a inizio agosto, periodo durante il quale è stato riparato e ripristinato il sistema ad aria. Solo piccola parte dell’incremento è dovuto all’aumento del carico inquinante abbattuto.
 
Consumo di energia elettrica [KWh]
I consumi di energia elettrica di un impianto di depurazione sono abbastanza costanti nel tempo dovendo le principali apparecchiature, pompe e agitatori, funzionare 24 ore al giorno.
Per l’impianto di Brembate vi è la variabile sensibile che dipende dal funzionamento della disidratazione dei fanghi, solitamente attiva 8 ore al giorno da lunedì al venerdì.
 
 
Nel 2011 sono stati consumati complessivamente 3.986.618 kWh contro i 3.813.929 kWh dell’anno 2010, per un incremento del 4,5%, sempre a seguito della rottura del sistema di ossigenazione ad aria verificatosi nell’agosto 2010 e che quindi ne ha alzato i consumi elettrici.
 
Produzione di fanghi [Kg]
 La produzione di fanghi da smaltire in agricoltura è stata, nell’anno 2011 di 2.750.380 Kg contro 2.107.410 Kg del 2010.
L’incremento si può ricondurre sia a seguito di un maggior carico abbattuto, sia per il dato anomalo registrato nel 2010, anno in cui sono state attivate due nuove vasche per la predenitrificazione della 3° linea e il quarto sedimentatore secondario per riempire le quali con la giusta concentrazione di fanghi ne è stata sospesa l’estrazione.